10 falsi miti sul mal di schiena: #2 Le iniezioni di steroidi sono una soluzione rapida

Falso Mito #2: “Le iniezioni di steroidi sono una soluzione rapida per il mal di schiena”

Il mal di schiena è un problema complesso che affligge milioni di persone e per il quale esistono numerosi trattamenti, tra cui le iniezioni di steroidi. Queste ultime sono spesso percepite come una soluzione rapida e infallibile. Tuttavia, non sono appropriate per tutti i casi di mal di schiena e presentano sia rischi che limitazioni. In questo articolo, esploreremo perché le iniezioni di steroidi non dovrebbero essere considerate una panacea.

Origine del Mito

Le iniezioni di steroidi, note anche come “blocchi epidurali”, sono utilizzate da decenni per trattare il dolore acuto e cronico alla schiena. L’idea che queste iniezioni siano una cura universale deriva dal loro effetto immediato sul dolore, riducendolo rapidamente in molti casi. Questo risultato rapido può portare i pazienti a credere che siano una soluzione definitiva.

Cosa Dicono le Ricerche

Gli studi clinici mostrano risultati misti sull’efficacia delle iniezioni di steroidi. Mentre alcuni pazienti esperiscono un significativo sollievo dal dolore, altri trovano poco o nessun beneficio. Inoltre, gli effetti delle iniezioni tendono a diminuire nel tempo e possono richiedere trattamenti ripetuti.

Uno studio importante pubblicato nel New England Journal of Medicine ha evidenziato che, sebbene le iniezioni di steroidi possano alleviare il dolore nel breve termine, non migliorano la funzionalità a lungo termine né riducono il bisogno di interventi chirurgici futuri più di un placebo.

Rischi e Limitazioni

Le iniezioni di steroidi non sono prive di rischi. Gli effetti collaterali possono includere, ma non sono limitati a:

  • Aumento del rischio di infezioni
  • Danni ai nervi
  • Aumento della glicemia
  • Problemi alla pelle e ai tessuti molli intorno al sito di iniezione

Oltre ai rischi fisici, c’è anche il rischio di dipendenza psicologica da trattamenti che offrono un sollievo rapido ma temporaneo, portando a un ciclo di dipendenza dal trattamento senza affrontare le cause sottostanti del dolore.

Alternative Consigliate

Data la complessità del mal di schiena, un approccio olistico può essere più efficace:

  1. Terapia Fisica: Migliorare la forza e la flessibilità attraverso la terapia fisica può aiutare a gestire il dolore e migliorare la funzione.
  2. Gestione del Dolore Comportamentale: Tecniche come la terapia cognitivo-comportamentale possono aiutare a gestire le componenti psicologiche del dolore cronico.
  3. Modifiche dello Stile di Vita: L’attività fisica regolare, una dieta equilibrata e una buona igiene del sonno sono fondamentali per il benessere generale e la gestione del dolore.

 

Le iniezioni di steroidi possono essere uno strumento utile nel trattamento del mal di schiena per alcuni individui, ma non sono una soluzione universale. È importante valutare i rischi, i benefici e le alternative con l’aiuto di professionisti della salute qualificati. Sfatare questo mito aiuta i pazienti a fare scelte informate e a cercare trattamenti più sostenibili e meno invasivi.

 

Articolo scritto in collaborazione con Gabriele Francavilla

Altri Articoli

Non perderti nessun articolo
Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Rimani aggiornato e impara dai colleghi

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Vuoi trasformare il tuo modo di lavorare?

Offerta speciale
Ricevi il coupon benvenuto!

Valido solamente per i nuovi iscritti

Iscriviti  alla newsletter e ricevilo subito via mail