Le scale di valutazione della spalla in fisioterapia

Le scale di valutazione della spalla in fisioterapia sono strumenti essenziali utilizzati dai fisioterapisti per valutare la funzionalità e la condizione della spalla di un paziente.

Queste scale forniscono, quindi, una valutazione oggettiva e standardizzata, consentendoci di monitorare il progresso del paziente nel corso del tempo e di pianificare un trattamento adeguato.

In questo articolo, esploreremo alcune delle scale di valutazione più comuni utilizzate in fisioterapia per valutare la spalla.

 

1. Sistema di punteggio di Constant-Murley

Questa è una delle scale di valutazione più utilizzate per la spalla. Valuta quattro item principali: il dolore (con un massimo di 15 punti), la funzione articolare (con un massimo di 20 punti), la forza muscolare (con un massimo di 25 punti) e l’attività quotidiana (con un massimo di 40 punti).

Il punteggio totale massimo è di 100 punti. Questa scala è particolarmente utile nella valutazione post-operatoria e nel monitoraggio del recupero della spalla.

 

2. Scala di valutazione della spalla di Rowe

Questa scala è spesso utilizzata, come la precedente, per valutare i risultati dopo interventi chirurgici alla spalla, come procedure per la riparazione della cuffia dei rotatori. Valuta la stabilità, la funzione e la mobilità della spalla, assegnando un punteggio complessivo basato su diversi criteri.

Un punteggio più alto indica una migliore funzionalità della spalla.

 

3. Scala di valutazione dell’American Shoulder and Elbow Surgeons (ASES)

Questa scala è suddivisa in due sezioni principali: una per il paziente e una per il medico/terapista. La sezione del paziente valuta il dolore, la forza e la funzione della spalla. La sezione del medico/terapista include una valutazione obiettiva della funzione articolare, della stabilità e delle capacità di sollevamento del paziente.

Il punteggio totale può variare da 0 a 100, con punteggi più alti che indicano una migliore funzionalità della spalla.

 

4. Scala di valutazione della spalla dell’University of California, Los Angeles (UCLA)

Questa scala è utilizzata per valutare il risultato dei trattamenti non chirurgici e chirurgici per lesioni alla spalla. Valuta il dolore, la funzionalità e la forza, assegnando punteggi da 1 a 10 per ciascuna categoria.

Il punteggio totale può variare da 3 a 30, con punteggi più alti che indicano una migliore funzionalità.

 

5. Scala di valutazione della spalla di Disabilities of the Arm, Shoulder, and Hand (DASH)

Questa scala è un questionario autovalutativo che misura la funzionalità della spalla e dell’avambraccio. I pazienti rispondono a domande sulla loro capacità di eseguire diverse attività quotidiane e la gravità del dolore. I punteggi più alti indicano una maggiore disabilità.

Si tratta di una delle scale più utilizzate durante la pratica clinica.

 

6. Scala di valutazione della spalla di Simple Shoulder Test (SST)

Questa scala valuta la capacità del paziente di eseguire 12 attività diverse che coinvolgono la spalla, come sollevare un oggetto leggero o pettinarsi i capelli. Ogni attività viene valutata su una scala con punteggio minimo 0 e massimo 12.

Questa scala è utile per valutare la funzionalità della spalla nelle ADL e IADL.

 

7. Penn Shoulder Score

 Questa scala valuta il dolore, la funzione e la soddisfazione del paziente dopo interventi chirurgici alla spalla. Il paziente risponde a una serie di domande e assegna un punteggio a ciascun aspetto.

Il punteggio totale può variare da 0 a 100, con punteggi più alti che indicano una migliore condizione della spalla.

 

Conclusione

Queste sono solo alcune delle scale di valutazione della spalla utilizzate in fisioterapia. È importante notare che la scelta della scala dipenderà dalle specifiche esigenze del paziente e dall’obiettivo della valutazione. Inoltre, le scale di valutazione dovrebbero essere utilizzate in combinazione con l’esperienza clinica del fisioterapista per ottenere una valutazione completa e accurata della spalla del paziente.

In conclusione, le scale di valutazione della spalla sono strumenti essenziali nella pratica clinica dei fisioterapisti. Forniscono una valutazione oggettiva e standardizzata della funzionalità e della condizione della spalla, consentendo ai professionisti sanitari di pianificare trattamenti efficaci e monitorare il progresso dei pazienti nel tempo. Queste scale aiutano a migliorare la qualità della cura fornita ai pazienti con problemi alla spalla, contribuendo così al loro recupero e al loro benessere generale.

Altri Articoli

Blog Fisioterapia

Quanto guadagna in media un fisioterapista in Italia oggi

Per valutare in modo preliminare un articolo scientifico è tener conto della qualità della rivista su cui viene pubblicato, della “nomea” dell’autore e dal numero delle citazioni dell’articolo. Un aspetto fondamentale è il “peer review”

Blog Fisioterapia

Il giusto compenso – Il parere di un collega

Per valutare in modo preliminare un articolo scientifico è tener conto della qualità della rivista su cui viene pubblicato, della “nomea” dell’autore e dal numero delle citazioni dell’articolo. Un aspetto fondamentale è il “peer review”

Non perderti nessun articolo
Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Rimani aggiornato e impara dai colleghi

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Vuoi trasformare il tuo modo di lavorare?

Offerta speciale
Ricevi il coupon benvenuto!

Valido solamente per i nuovi iscritti

Iscriviti  alla newsletter e ricevilo subito via mail